Ivrea: ultimo mese per chiedere il rimborso a SMAT per la tassa di depurazione non dovuta

Pubblichiamo questo articolo comparso su la Sentinella del Canavese del 13 agosto 2014 relativo al caso delle bollette SMAT, con applicata la tassa di depurazione, a utenti di Ivrea e dintorni che non hanno mai usufruito del servizio di depurazione. 

Clicca sull'articolo per ingrandire l'immagine.Sentinella del Canavese: Rimborsi SMAT sulla tassa di depurazione non dovuta

 

Scarica i materiali sul sito di Viviamo Ivrea

Stemma La Loggia

 

Deludente prova del Partito Democratico,

questa volta a La Loggia

 

 

Ieri sera il Consiglio Comunale di La Loggia ha ratificato la delibera proposta da Smat spa; solo due consiglieri hanno valutato che la sentenza della Corte dei Conti - che invalida le basi giuridiche su cui quella delibera si fonda – fosse meritevole di considerazione. La loro richiesta di sospensiva per approfondimenti è stata rifiutata, come pure gli emendamenti da loro proposti, che pure si inserivano nella linea di Smat, tentando però di migliorarla: non parlavano di riportare l’azienda nell’alveo del diritto pubblico, ma di prevedere consenso unanime dei soci in caso di future privatizzazioni.

La maggioranza PD in Consiglio ha deciso di non concedere neppure questo.

Diamo atto ai Consiglieri Lo Grasso e Pezzolati (M5S) di avere almeno tentato di approfondire una questione così delicata.

Queste vicende che viviamo nei Comuni, anche quando hanno un finale per noi negativo come in questo caso, hanno comunque un valore: a La Loggia, ora un gruppo di cittadini è più consapevole di quanto profonda sia la crisi democratica che viviamo, e si indignano di fronte all’incredibile rovesciamento dei ruoli, che vede i Consigli Comunali chiamati a ratificare delibere provenienti proprio da chi dovrebbero almeno in teoria controllare. E ci sono due consiglieri consapevoli dei compiti legati al loro ruolo.

Non vogliamo fare gli ottimisti ad ogni costo: semplicemente siamo convinti che il cambiamento nasca dalla consapevolezza e dalla partecipazione.

La Loggia, 28 febbraio 2014

Comitato Acqua Pubblica Torino Sud

logo comitato

 

Forum italiano dei movimenti per l'acqua

Comitato Acqua Pubblica Torino

c/o Arci - Via Mantova 34 - 10153 Torino

www.acquapubblicatorino.org

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

logo obbedienza civile

 

Grazie della vostra solidarietà agli Obbedienti Civili di Cambiano e Vinovo in provincia di Torino

minacciati di interruzione dell’erogazione dell’acqua da parte di Smat

 

Le vostre mail di reclamo contro l'atto di prepotenza di SMAT, le diffide legali e i volantinaggi di denuncia hanno avuto effetto.

Smat ha scritto oggi al nostro avvocato che la minaccia di distacco non verrà attuata e che le famiglie colpite continueranno a godere del fondamentale diritto di accesso all'acqua.

Ancora una volta la reazione civile e democratica del popolo dell'acqua ha evitato il peggio.

Ma le giustificazioni addotte da Smat, e che avrete ricevuto anche voi in risposta alle vostre lettere, non sono accettabili: proprio ieri 20 febbraio si è chiuso il dibattimento davanti al TAR Lombardia sul ricorso presentato dal Forum Italiano dell’Acqua contro la tariffa-truffa dell'AEEG. La sentenza sarà nota fra un mese o due.

Ci sembra francamente assurdo che una società pubblica come SMAT non si ponga il problema di attendere l'esito di questa vertenza legale prima di agire contro cittadini che protestano in modo civile ed organizzato e invece li minacci senza remore di violare un basilare diritto umano.

La Campagna di Obbedienza Civile proseguirà, così come continueremo a portare avanti ogni iniziativa utile ad ottenere l'applicazione dell'esito referendario.

Comitato provinciale Acqua Pubblica di Torino, 21 febbraio 2014

Incontro interregionale in preparazione dell'assemblea Nazionale del Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua

20140223_AstiIn vista dell'incontro di domenica 23 febbraio vorremmo condividere tra tutt* il documento di lavoro preparato dal coordinamento nazionale del Forum dei Movimenti per l'Acqua sui temi da affrontare all'assemblea nazionale del 1 e 2 marzo 2014 .

In particolare vorremmo proporre di focalizzare la discussione, oltre che sulle campagne nazionali, sul tema dei beni comuni e la partecipazione, terreno sul quale ciascuno dei movimenti si è certamente cimentato e ha magari maturato esperienze diverse che messe a confronto possono, oltre che reciprocamente arricchirci, contribuire alla formazione di una proposta condivisa da portare all'assemblea nazionale. 

Per questo motivo alleghiamo anche una breve riflessione estratta da un contributo di Fulvio Perini che proponiamo come spunto di riflessione.

Alla luce di ciò proponiamo il seguente programma:
- ore 10-11.30 confronto sulle campagne nazionali di ripubblicizzazione e di obbedienza civile: aspetti comuni e sinergie tra territori e movimenti
- ore 11.45-13.15 gestione partecipativa dei beni comuni: esperienze a confronto
- ore 13.30-14.30 pranzo
- ore 15-16.30 tiriamo le fila: proposte da portare all'assemblea

Invitiamo i comitati ad anticiparci la scheda compilata per l'osservatorio dei beni comuni in modo da facilitare il confronto sulle iniziative in campo nei vari territori.

Se qualcuno vuole mandare altri contributi, saranno molto graditi, per la riflessione di tutti noi.

DOMENICA 23 FEBBRAIO 2014 ALLE ORE 10
CASA DEL POPOLO DI ASTI
VIA BROFFERIO 129
http://casadelpopolo.altervista.org/

....e come si diceva un tempo, partecipate numerosi confermandoci in quanti sarete, a presto rivederci

per il Comitato Acqua Pubblica Torino
Paola e Emanuela

Scarica la locandina [pdf, 82Kb]