NAZ Volantino fronte A5 TRAD REF 04 295x209

Come Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua abbiamo lanciato la petizione "#bastARERA: da sempre al servizio dei privati!" con cui chiedere al Governo e al Parlamento di mettere in campo tutte le iniziative necessarie per giungere allo scioglimento di ARERA e definire il ritorno delle sue competenze ai Ministeri competenti e nello specifico del servizio idrico integrato al Ministero dell’Ambiente.

FIRMA E FAI FIRMARE LA PETIZIONE

#bastARERA, da sempre al servizio dei privati!

Riprese video del seminario tecnico sul metodo tariffario del servizio idrico condotto da Remo Valsecchi del Forum italiano dei movimenti per l'Acqua (Comitato lecchese acqua pubblica).
Pollenzo (CN), 22 aprile 2018

 

 

Martedì e mercoledì prossimi la Commissione speciale del Senato proseguirà l'esame del decreto di proroga del mandato all'ARERA.

E' utile tornare a far sentire la nostra pressione sui componenti della Commissione segnalando una proposta di emendamento volta ad escludere il rinnovo delle competenze sull'acqua.
 
Per cui si propone di fare un'azione di pressione sulle senatrici e i senatori componenti della Commissione (scarica gli indirizzi email) per il 22 e 23 maggio inviando la mail di seguito.
 
 
 
--------------------
 
 
 
OGGETTO: Presenta e vota l'emendamento "Fuori l'acqua da ARERA"
 
 
Gentile Senatrice/Senatore, 
l'ARERAha dimostrato di non tutelare né il servizio idrico né gli utenti, ma solo gli interessi delle aziende che dovrebbe controllare ma dai finanziamenti delle quali dipende la sua stessa esistenza.

Pertanto Le chiedo di farsi carico di presentare e votare a favore del seguente emendamento che esclude la proroga delle funzioni attinenti il servizio idrico.
 
Atto Senato n. 349
Conversione in legge del decreto legge 10 aprile 2018, n. 30, recante misure urgenti per assicurare la continuità delle funzioni dell’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (ARERA)
All'art. 1, comma 1 dopo le parole: “le proprie funzioni” aggiungere le seguenti: “- ad esclusione di quelle attinenti la regolazione e il controllo del servizio idrico integrato -”

 
Cordiali saluti.
....................
 
 

La Camera dei Deputati sta discutendo il decreto legge 30/2018 "Misure urgenti per assicurare la continuità delle funzioni dell'Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (ARERA)" con cui il Governo Gentiloni intende prorogare il mandato dell'ARERA, l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.

Per chi volesse approfondire segnaliamo che di seguito è pubblicata tutta la documentazione inerente questo provvedimento.

Per l’enormità dei compensi ai 5 consiglieri dell'ARERA (quasi €1.400.000 l’anno pagato con le tariffe), per la gravità delle loro scelte, per l’enorme conflitto di interessi in atto (il controllore è finanziato dal controllato), per la responsabilità sui conguagli tariffari arretrati e da ultimo poiché riteniamo che l’approvazione di una nuova norma tariffaria non possa essere in nessun caso considerata mero adempimento tecnico, bensì elemento sostanziale di rispetto del voto democratico della maggioranza assoluta del popolo italiano,

chiediamo il ritorno delle competenze sul servizio idrico integrato, oggi in capo all'ARERA, al Ministero dell’Ambiente.
 
La Commissione Speciale e l'Aula della Camera sono convocate per il 7 maggio con all'ordine del giorno questo provvedimento. 
 
Per cui si propone di scrivere ai deputati (scarica l'indirizzario email
a partire da mercoledì 2 fino a venerdì 4 maggio inviando il testo di seguito.
 
------------------------
 

OGGETTO: "NO alla proroga, fuori l'acqua da ARERA!"