Riunione Comitato provinciale Acqua Bene Comune Torino 

 

Il Comitato provinciale Acqua Bene ComuneTorino è convocato 

martedì 16 aprile ore 21

al Caffè Basaglia, Via Mantova 34, Torino

con il seguente ordine del giorno:
 

1* Valutazione dei prossimi passi da fare per continuare la campagna contro i conguagli tariffari iniqui imposti da Smat in bolletta.

2* Resoconto e valutazione dell’incontro con i Sindaci del 13 Aprile e aggiornamenti sull'organizzazione dell'iniziativa pubblica Per il Futuro di Smat.

3* Aggiornamenti sull’iter della delibera per la trasformazione di Smat spa in azienda speciale consortile di diritto pubblico, a partire dall’avvio della procedura per la redazione del piano di fattibilità della trasformazione , deliberato dall’assemblea soci del 4 Aprile e da consegnare entro il 30 giugno prossimo.

4* Iniziative a sostegno della nostra legge per l'Acqua Pubblica: diffusione del dossier di Remo Valsecchi che confuta Utilitalia e Ref in merito ai costi della ripubblicizzazione, e proposta di organizzazione di un incontro dei comitati per l'Acqua del nord-ovest.

4* Trasformazione di ATC in fondazione: aggiornamenti.

5* Varie ed eventuali.

A martedì.

 Riunione Comitato provinciale Acqua Bene Comune Torino 

 

Il Comitato provinciale Acqua Bene ComuneTorino è convocato 

martedì 9 aprile ore 21

al Caffè Basaglia, Via Mantova 34, Torino

con il seguente ordine del giorno:
 

1* Resoconto della riunione di coordinamento del Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua di domenica 7 Aprile 2019.

2* Valutazione dei prossimi passi da fare per continuare la campagna contro i conguagli tariffari iniqui imposti da Smat in bolletta.

3* Aggiornamenti sull'organizzazione dell'iniziativa pubblica Per il Futuro di Smat e dell'incontro con i Sindaci previsto per il 13 Aprile. Verifica dei contatti con i Sindaci, che stiamo effettuando per sollecitarne la partecipazione.

4* Aggiornamenti sull’iter della delibera per la trasformazione di Smat spa in azienda speciale consortile di diritto pubblico, a partire dall’avvio della procedura per la redazione del piano di fattibilità della trasformazione , deliberato dall’assemblea soci del 4 Aprile e da consegnare entro il 30 giugno prossimo.

5* Varie ed eventuali.

A martedì.

 Riunione Comitato provinciale Acqua Bene Comune Torino 

 

Il Comitato provinciale Acqua Bene ComuneTorino è convocato 

martedì 2 aprile ore 21

al Caffè Basaglia, Via Mantova 34, Torino

con il seguente ordine del giorno:
 

1. Resoconto dell'incontro con l'avvocato che ci ha seguiti nel ricorso di Smat contro la sentenza del Giudice di Pace che la condannava a rimborsare il conguaglio tariffario addebitato in bolletta per gli anni 2008-2011. Valutazione dei prossimi passi.

2. Aggiornamenti sull'organizzazione dell'iniziativa pubblica Per il Futuro di Smat e dell'incontro con i Sindaci previsto per il 13 Aprile.

Verifica dei contatti con i Sindaci, che stiamo effettuando per sollecitarne la partecipazione.

3. Aggiornamenti iter della Proposta di Legge n. 52 per l’acqua pubblica e proposte di volantinaggi a sostegno.

4. Aggiornamento iniziative con A21 sul debito (Biblioteca Levi e Teatro Carignano) e contro la privatizzazione di ATC - Case Popolari

5. Nostra presenza al coordinamento del Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua di Domenica 7 Aprile.

5. Varie ed eventuali.

A martedì.

 Riunione Comitato provinciale Acqua Bene Comune Torino 

 

Il Comitato provinciale Acqua Bene ComuneTorino è convocato 

martedì 26 marzo ore 21

al Caffè Basaglia, Via Mantova 34, Torino

con il seguente ordine del giorno:
 
  1. Valutazione della manifestazione del 23 Marzo per il clima e contro le grandi opere inutili.
  2. Aggiornamenti iter della Proposta di Legge n. 52  per l’acqua pubblica e proposte di volantinaggi a sostegno. Valutazione del convegno del M5S che si è tenuto a Roma alla Camera e delle successive dichiarazioni del Min.Costa, che approva gli emendamenti da noi contestati e lascia intravedere i termini di un possibile accordo al ribasso.
  3. Aggiornamenti sull'organizzazione dell'iniziativa pubblica Per il Futuro di Smat e dell'incontro con i Sindaci previsto per il 13 Aprile. 
    Verifica dei contatti con i Sindaci, che stiamo contattando telefonicamente per sollecitarne la partecipazione.
  4. Autofinanziamento: organizzazione banchetti di sabato 30 Marzo.
  5. Varie ed eventuali.

A martedì.

 Riunione Comitato provinciale Acqua Bene Comune Torino 

 

Il Comitato provinciale Acqua Bene ComuneTorino è convocato 

martedì 19 marzo ore 21

al Caffè Basaglia, Via Mantova 34, Torino

con il seguente ordine del giorno:
 

1. Aggiornamenti iter della Proposta di Legge n. 52 per l’acqua pubblica e proposte di volantinaggi a sostegno.

2. Aggiornamenti sull'organizzazione dell'iniziativa pubblica Per il Futuro di Smat.

3. Aggiornamenti sulle campagne STOP ISDS e A21.

4. Autofinanziamento: organizzazione banchetti e volantinaggi con LVIA per la giornata mondiale dell'acqua

5. Varie ed eventuali.

A martedì.

 Riunione Comitato provinciale Acqua Bene Comune Torino 

 

Il Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino e tutti i soggetti in indirizzo che hanno confermato il loro interesse e partecipazione alla Conferenza di Produzione PER IL FUTURO DI SMAT  si riuniscono 

martedì 12 marzo alle ore 21 al Caffè Basaglia – via Mantova 34 – Torino 

con il seguente ordine del giorno:

  1. Conferenza di Produzione: per il futuro di SMAT

Valutazione e proposte di contributo che ogni realtà intende apportare alla Conferenza. Definizione del luogo,  tempi e modalità del suo svolgimento.  

Riteniamo utile ribadire che l’iniziativa intende porre in evidenza i pericoli che SMAT corre nel prossimo futuro,  e di farlo in tempo utile affinché  chi di dovere - vertici aziendali, ATO3 e Comuni soci di SMAT - assuma i provvedimenti necessari e urgenti per scongiurare la crisi dell’azienda ed assicurare una gestione moderna, efficiente e trasparente del nostro Servizio Idrico Integrato.

In sintesi i motivi della nostra preoccupazione riguardano :

*il vertice aziendale,  troppo accentrato nella figura del Presidente e privo di una rosa di manager adeguati alla successione

*progressiva  perdita di  professionalità lavorative  ad ogni livello a causa delle esternalizzazioni e conseguente  mancata assunzione  di giovani lavoratori ai quali trasmettere il patrimonio aziendale di conoscenze 

*eliminazione della progettazione interna delle opere più importanti, di cui viene ormai appaltata anche la progettazione definitiva ed esecutiva privando l’azienda di un efficace controllo sull’esecuzione dei lavori  (tempi di realizzazione ultradecennali v. Acquedotto della Val di Susa, appalti aggiudicati e revocati v. 1° Lotto del Collettore Mediano) 

*assenza di strategie per confrontarsi con lo scenario del cambiamento climatico  e per la riduzione dello spreco idrico

*inefficiente utilizzo delle ingenti risorse finanziare disponibili :  elevato livello di indebitamento malgrado utili molto considerevoli, aumentati del 160% negli ultimi 5 anni  grazie all’ aumento del 28,5% della tariffa dell’acqua

A seguire: partecipazione alla

  1. Manifestazione nazionale "Marcia per il clima, contro le grandi opere inutili" del 23 marzo  a Roma

Orario permettendo, aggiornamenti:

-   Consiglio comunale di Torino : Ordine del Giorno per lo scioglimento di ARERA

-   Camera dei Deputati : iter Proposta di Legge n. 52 per l’Acqua Pubblica

  

A martedì 12 marzo.

 Riunione Comitato provinciale Acqua Bene Comune Torino 

 

Il Comitato provinciale Acqua Bene ComuneTorino è convocato 

martedì 12 febbraio ore 21

al Caffè Basaglia, Via Mantova 34, Torino

con il seguente ordine del giorno:
 
  • Iniziative locali a sostegno della proposta di trasformazione di Smat in azienda speciale consortile di diritto pubblico:

Aggiornamento su incontri con Pro Natura e Comitato di Avigliana
Aggiornamenti sul costo del cda: eravamo convinti che - per effetto della legge Madia - gli amministratori in pensione potessero far parte di un cda per un anno senza retribuzione, e che anche in Smat valesse la stessa regola. Invece da una verifica sui siti di Comune e Smat, scopriamo che non è così: il Presidente, riconfermato nel 2017, si prende ancora € 68.973,92 l’anno.

  • Padre Zanotelli a Chieri la sera del 15 febbraio: v. locandina e  organizzazione delle partecipazione alla serata.
  • Convegno nazionale del 23 Febbraio: proposte per la partecipazione del Comitato Acqua Pubblica Torino all'iniziativa nazionale sulla ripubblicizzazione. Diffusione dell’appello del Forum (in allegato trovate il volantino che distribuiremo sabato mattina 9 Febbraio al mercato di piazza Vittoria dalle 10 in avanti fino a esaurimento volantini).
  • Scuola dell'Acqua: organizzazione dell’incontro del 16 febbraio sulla direttiva europea sull'acqua.
  • Autofinanziamento: aggiornamento sulla prossima iniziativa “corale” di autofinanziamento a sostegno del Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua.
  • Campagna Stop TTIP: aggiornamenti sulla campagna Stop ISDS.
  • Varie ed eventuali

A martedì.

 Riunione Comitato provinciale Acqua Bene Comune Torino 

 

Il Comitato provinciale Acqua Bene ComuneTorino è convocato 

martedì 5 febbraio ore 21

al Caffè Basaglia, Via Mantova 34, Torino

con il seguente ordine del giorno:
 

*  Resoconto e valutazione della commissione di Venerdì 1 Febbraio (commissioni I – VI e Servizi Pubblici Locali) con all'odg gli approfondimenti sul percorso di ripubblicizzazione di Smat…che la Sindaca Appendino ha disertato per l’ennesima volta!

*  Iniziative locali a sostegno della proposta di trasformazione di Smat in azienda speciale consortile di diritto pubblico.

*  Convegno nazionale del 23 Febbraio: proposte per la partecipazione del Comitato Acqua Pubblica Torino all'iniziativa nazionale sulla ripubblicizzazione che si terrà a Roma il 23 febbraio:
- contributo economico alle spese di viaggio dei partecipanti

- organizzazione del volantinaggio del 9 Febbraio a sostegno della legge sull’acqua e per la promozione dell’iniziativa nazionale. 

* Scuola dell'Acqua: organizzazione dell’incontro del 16 febbraio sulla direttiva europea sull'acqua.

* Autofinanziamento: organizzazione della prossima iniziativa di autofinanziamento a sostegno del Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua.

Varie ed eventuali

 Riunione Comitato provinciale Acqua Bene Comune Torino 

 

Il Comitato provinciale Acqua Bene ComuneTorino è convocato 

martedì 29 gennaio ore 21

al Caffè Basaglia, Via Mantova 34, Torino

con il seguente ordine del giorno:
 

* Venerdì 1 Febbraio alle 11,30 in Comune di Torino - Sala Orologio sono riconvocate in seduta congiunta le Commissioni  I – VI e Servizi Pubblici Locali con all'odg

- relazione sull'assemblea dei soci SMAT del 6 Dicembre

- la mozione a prima firma Lavolta, che - modificata pesantemente da emendamenti di consiglieri 5stelle - è diventata una mozione a sostegno della trasformazione

- approfondimenti sul percorso di ripubblicizzazione di Smat.

Finalmente sapremo come il Comune intende portare avanti il piano di fattibilità della trasformazione: è un momento cruciale, organizziamoci e partecipiamo in tanti.

*Resoconto della riunione del coordinamento del Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua, che si riunirà a Roma il 27 Gennaio per discutere delle campagne in corso e in particolare di come sostenere in questa fase - dove si avvia alla chiusura il lavoro delle commissioni parlamentari - l'iter della nostra legge sull'acqua.

*Scuola dell'Acqua: organizzazione dell'ultimo incontro di questo ciclo di lezioni.

Si terrà sabato 16 Febbraio alle ore 17  e sarà seguito da un Aperitivo delle nostre Incursioni Saporite. Avremo con noi Renato de Nicola, che segue per il Forum le riunioni del coordinamento europeo dei movimenti per l'acqua. Il tema che gli abbiamo chiesto di sviluppare è la direttiva europea sull'acqua.

*Autofinanziamento: come sempre, la nostra preoccupazione è mantenere viva la segreteria del Forum, per continuare ad avere un coordinamento efficace a livello nazionale. Senza il lavoro costante del Forum in questi anni, chissà se nostra legge ora in discussione in Parlamento, avrebbe ancora qualcosa da salvare: ma se il Forum nella sua attuale struttura è necessario, è altrettanto necessario un comitato torinese che organizzi qualche iniziativa per raccogliere fondi! ne parleremo in dettaglio martedì.

*A21 – aggiornamenti sui primi risultati ottenuti in merito a Debito/Derivati (delibera dell’Ass. Rolando) e Fondi GESCAL scippati ai lavoratori e all’edilizia popolare.

Varie ed eventuali

 Riunione Comitato provinciale Acqua Bene Comune Torino 

 

Il Comitato provinciale Acqua Bene ComuneTorino è convocato 

martedì 15 gennaio ore 21

al Caffè Basaglia, Via Mantova 34, Torino

con il seguente ordine del giorno:
  1. Organizzazione prossimo incontro della Scuola dell’Acqua: Martedì 22 Gennaio alle ore 21 presso il Caffè Basaglia, si terrà la quinta lezione del ciclo di incontri nato per sostenere l’iter della legge di ripubblicizzazione del servizio idrico e la trasformazione di Smat in azienda speciale. L’argomento è lo scioglimento di Arera. 

    Abbiamo rivisto insieme il dossier dai contenuti alquanto esplosivi  nel quale spieghiamo le molte ragioni per cancellare questo obbrobrio e restituire le competenze sull’acqua al Ministero dell’Ambiente. Non solo perché è un ente costoso e dannoso che ha avallato vere e proprie ingiustizie, non solo perché è incaricato di vigilare sul servizio idrico ma nei fatti fa da garante ai profitti dei gestori: ma perché i fini che la muovono sono incompatibili con la gestione di un bene comune. Nel corso della lezione torneremo anche sulla tariffa e le sue iniquità per dimostrare che questo sistema non funziona, e aprire la strada ad un sistema tariffario concepito per  rispettare i diritti del cittadino e dell’ambiente e reperire le risorse necessarie per gli investimenti necessari alla tutela del bene comune acqua.
    Abbiamo detto e ripetuto più volte che l’acqua non è una merce ed è incompatibile con un sistema di mercato. Averla concepita come merce ha portato a delle vere e proprie aberrazioni:
    - da una parte ai Sindaci e i Consigli comunali è stato strappato pian piano il governo del servizio, limitando il loro ruolo a semplici passacarte di Arera; la democrazia è infatti incompatibile con le esigenze del mercato.
    - dall’altra il cittadino, che contribuisce con la tariffa agli investimenti, si ritrova incastrato a forza in un sistema finanziario dove la sua tariffa deve garantire anche il profitto del gestore. E’ un sistema che cambia il ruolo dei cittadini: se prima erano coloro che pagavano quanto necessario per gestire al meglio il bene comune, oggi sono coloro che devono pagare la remunerazione di quel capitale che hanno contributo a comporre. 
    Dove comincia il mercato, finisce il bene comune: per questo è importante ritornare ad aziende pubbliche anche giuridicamente, è il solo modo per smettere di distorcere i fini di un’azienda e ridare ad ogni attore (politico, cittadino, azienda) il proprio ruolo.

    Commissione comunale di martedì 08 Gennaio sui fondi Gescal: è stato discusso il caso dei fondi Gescal: sul  c/c 28128 della Cassa depositi e prestiti, ci sono più di 2 miliardi e mezzo di euro destinati all’edilizia pubblica. Sarebbe un’ottima notizia per i tanti cittadini minacciati dagli sfratti, ma…sono lì da 20 anni, e chi sinora ha cercato di capire perché non vengano utilizzati si è dovuto scontrare col muro di gomma di una burocrazia che sa essere feroce.
    Perché non sono utilizzati? Per non fare concorrenza all’edilizia privata? O perché sono lì sono nominalmente ma con acrobazie di bilancio la liquidità è finita chissà dove?
    Il Consiglio Comunale di Torino approverà un ordine del giorno su questo scottante problema, ma siamo un po’ preoccupati dall’atteggiamento di alcuni consiglieri di maggioranza che sembravano più preoccupati di difendere provvedimenti del Governo come il reddito di cittadinanza che di promuovere un’indagine seria su questo fondo, che in una città come Torino, dove gli sfratti sono all’ordine del giorno e che è costretta a tagliare sui servizi sociali già ridotti al minimo, farebbe davvero la differenza per tante persone in difficoltà.

    Organizzazione della nostra partecipazione alla commissione di giovedì:
    La commissione consiliare speciale sul monitoraggio dei servizi pubblici locali, in seduta congiunta alle Commissioni consiliari permanenti I  e  VI, sarebbe stata fondamentale per conoscere la relazione sull’assemblea dei soci Smat del 6 Dicembre e verificare lo stato di avanzamento della delibera di trasformazione di Smat in azienda pubblica. 
    Il condizionale è d’obbligo perché ieri 9 Gennaio abbiamo saputo che per l’ennesima volta la commissione è stata rinviata. Sembra che il rinvio all’ultimo momento sia dovuto al fatto che la Sindaca, che voleva essere presente, non riesca a rientrare in tempo da Roma dove sta elemosinando qualche soldo per Torino. Comunque sia, sono ormai due anni e mezzo di promesse e rinvii, oltre all’inerzia totale del  Movimento 5Stelle di Torino a sostegno della Proposta di Legge sulla ripubblicizzazione dell’acqua, di cui è prima firmataria la deputata 5Stelle F. Daga. Si veda a questo proposito la bellissima ed efficacissima audizione alla Camera dei Deputati del Forum dell’Acqua : https://webtv.camera.it/evento/13515 al  minuto 43,58  (prima c’è l’audizione di ARERA che potete anche godervi, se siete masochist*)

    Legge di iniziativa popolare sui Beni  Sovrani: recentemente il prof. Mattei insieme ad altri giuristi ha cercato di riprendere il lavoro del rimpianto prof. Rodotà e della Commissione da lui guidata sotto il Governo Prodi, che aveva cercato di aggiornare la legislazione vigente in tema di Beni Comuni, dando loro una definizione giuridica che ora manca. Quella proposta di legge è stata ora ripresa e trasformata in una legge di iniziativa popolare, già depositata in Cassazione. Di questo argomento si parlerà nella prossima riunione di coordinamento del Forum, e anche martedì prossimo, nella riunione del nostro comitato. Invito pertanto tutti a scaricare il materiale presente sul sito

     https://www.benicomunisovrani.it/fragments/documents/Disegno%20di%20Legge%20n.2031%20(24-feb-2018).pdf per farsi un’idea di cosa ci sia in discussione e analizzare la proposta.

A Martedì,

 Riunione Comitato provinciale Acqua Bene Comune Torino 

 

Il Comitato provinciale Acqua Bene ComuneTorino è convocato 

martedì 8 gennaio ore 21

al Caffè Basaglia, Via Mantova 34, Torino

con il seguente ordine del giorno:
  1. Preparazione del  5° incontro della Scuola dell'Acqua 

La quinta lezione riguarderà ARERA - Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente : le sue malefatte  e l'iniquità della tariffa (con le  proprie delibere, ARERA  si fa beffa dei risultati del Referendum 2011,  autorizza conguagli della tariffa per farci pagare due volte la stessa acqua, specula persino sulla morosità e  regolamenta il  “bonus idrico” per le famiglie bisognose in modo tale da renderlo irraggiungibile). Proveremo anche a ragionare insieme su come dovrebbe essere invece la tariffa che copre la gestione di un bene comune e non di una merce. L'incontro si terrà:

martedì 22 gennaio dalle ore 21 alle 23

al Caffè Basaglia – via Mantova 34, Torino

5° incontro della Scuola dell’Acqua

Simona Bombieri e Paola Ceretto del Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino

  1. Aggiornamenti sull’iter della proposta di legge 52per la ripubblicizzazione del servizio idrico, e diffusione del dossier “Operazione verità”, con il quale il nostro Forum intende supportare la legge e smentire le fake news propalate da Utilitalia e da alcuni gestori nel corso delle audizioni in Commissione Ambiente alla Camera
    Il Forum sarà audito a propria volta mercoledì 9 Gennaio.
  1. Resoconto della seduta delle commissioni congiunte 2° e 4°che si terrà presso il Comune di Torino, martedì alle ore 14.00 con all’ordine del giorno l’interpellanza a firma Artesio sul mancato utilizzo dei fondi Gescal per l’edilizia popolare.
  1. Organizzazione della nostra partecipazione alla seduta congiunta delle commissioni 1° e 6°di giovedì 10 Gennaio, dove si approfondirà l’interpellanza  "TRASFORMAZIONE SMAT S.P.A. IN AZIENDA DI DIRITTO PUBBLICO - DOVE È FINITA LA PROGRAMMAZIONE DEL PERCORSO DELIBERATO DAI COMUNI?" PRESENTATA IN DATA 15 OTTOBRE 2018 - PRIMA FIRMATARIA MONTALBANO.

Finalmente dovremmo avere notizie certe sull’iter della delibera di trasformazione di Smat, come, quando e a chi sarà affidato il piano di fattibilità della trasformazione. Partecipate numeros*!!!

Varie ed eventuali

contestazione delle bollette il limite è 5 anni, rischiamo di andare a sentenza dopo la scadenza dei tempi - almeno per la prima rata del conguaglio).
 
A Martedì,