Stemma Susa 

 

Ieri sera il Consiglio comunale di Susa ha approvato la delibera di trasformazione di SMAT SPA in Azienda speciale consortile di diritto pubblico.

Con questa decisione, ha spiegato il Sindaco Sandro Plano, si è voluto ribadire l’assoluta contrarietà alla privatizzazione dell’acqua che invece il Sindaco di Torino non ha voluto escludere dal nuovo statuto della città metropolitana di cui è presidente. Infatti, nella recente assemblea dei Sindaci per l’approvazione dello statuto metropolitano, Fassino si è caparbiamente opposto a ripristinare la dizione “gestione totalmente pubblica del Servizio Idrico Integrato” del vecchio statuto della Provincia di Torino riducendola a “gestione pubblica del SII” nel nuovo Statuto di Torino città metropolitana.

Il Consiglio comunale di Susa ha capito perfettamente  che “gestione  pubblica” e non “totalmente pubblica” del SII significa un possibile ingresso fino al 49% dei privati , ed ha votato per l’alternativa dell’Azienda di diritto pubblico.

Ci felicitiamo con il Sindaco, il Consiglio comunale e i cittadini di Susa per aver sostenuto e approvato la delibera suggerita dal Comitato Acqua Pubblica di Torino e di aver voluto così rispettare la volontà di milioni di cittadini italiani espressa nel Referendum del 12 e 13 giugno 2011.

Torino, 29 luglio 2015

Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino

via Mantova 34 - 10153 Torino
 

Stemma Condove

Il 6 maggio il Consiglio comunale di Condove  (Torino) ha approvato all'unanimità  la delibera di trasformazione di SMAT SPA in Azienda speciale di diritto pubblico.

Un altro passo verso l’attuazione della volontà popolare espressa nel Referendum del 2011, del quale diamo ben volentieri atto agli amministratori di Condove e al loro Sindaco.

Prossimamente altri Comuni seguiranno.

Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino

via Mantova 34 - 10153 Torino
 

 

Stemma Vaie

Il 12 febbraio 2014 il Consiglio comunale di Vaie  (Torino) ha approvato la delibera di trasformazione di SMAT SPA in Azienda speciale di diritto pubblico.

Un altro passo verso l’attuazione della volontà popolare espressa nel Referendum del 2011, del quale diamo ben volentieri atto agli amministratori di Vaie e al loro Sindaco.

Prossimamente altri Comuni seguiranno.

Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino

via Mantova 34 - 10153 Torino
 

 

Stemma Oulx

L'undici marzo 2014 il Consiglio comunale di Oulx  (Torino) ha approvato la delibera di trasformazione di SMAT SPA in Azienda speciale di diritto pubblico.

Un altro passo verso l’attuazione della volontà popolare espressa nel Referendum del 2011, del quale diamo ben volentieri atto agli amministratori di Oulx e al loro Sindaco.

Prossimamente altri Comuni seguiranno.

Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino

via Mantova 34 - 10153 Torino
 

 

Stemma Chiusa San Michele

Il 21 aprile 2014 il Consiglio comunale di Chiusa San Michele  (Torino) ha approvato la delibera di trasformazione di SMAT SPA in Azienda speciale di diritto pubblico.

Un altro passo verso l’attuazione della volontà popolare espressa nel Referendum del 2011, del quale diamo ben volentieri atto agli amministratori di Chiusa San Michele e al loro Sindaco.

Prossimamente altri Comuni seguiranno.

Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino

via Mantova 34 - 10153 Torino
 

Stemma Torre Pellice

Ieri sera, 30 aprile, il Consiglio comunale di Torre Pellice  (Torino) ha approvato a larga maggioranza  la delibera di trasformazione di SMAT SPA in Azienda speciale di diritto pubblico.

Diamo atto e siamo grati dell’impegno profuso a questo fine dall’Assessore Maurizia Allisio e dai consiglieri di minoranza Vecchietti, Rivoira, Benedetto e Torrelli  del Movimento 5 Stelle,  nonché dai cinque consiglieri della maggioranza, tra i quali  il Sindaco.  

Dispiacciono i voti negativi di quattro esponenti della maggioranza che non hanno voluto/saputo cogliere l’occasione di rispettare la volontà del 95% dei  loro concittadini che avevano votato Sì al Referendum del 2011.

Altri consigli comunali dell’area torinese si apprestano ad analoghe votazioni, segnalando così  una volontà politica chiaramente opposta a quella privatizzatrice del governo nazionale e della città metropolitana  di Torino.

Il Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino
1 maggio 2015