Logo Comitato

Forum italiano dei movimenti per l'acqua

Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino

Via Mantova 34 - 10153 Torino

www.acquapubblicatorino.org

Tel. 388 8597492

 

 

Ieri il Consiglio comunale di Torino ha dato un ben misero spettacolo di sé.

Sui banchi desolatamente vuoti del governo cittadino non è comparsa nemmeno l’ombra della sindaca, vice sindaco e giunta.

Era in discussione e votazione la Mozione Lavolta (PD) che proponeva “la redistribuzione ai Comuni soci SMAT degli eventuali utili dell’azienda, destinandoli al reinvestimento nel miglioramento delle infrastrutture e del servizio sul territorio degli enti locali consorziati, oppure alla riduzione della tariffa per gli utenti di tale territorio”.

In sostanza il PD vuole togliere a SMAT delle risorse per darle ai Comuni per finanziare interventi idrici che invece competono a SMAT in quanto GESTORE UNICO del Servizio Idrico dell’ATO3. (Cfr. Delibera Ato3 di Affidamento del Servizio Idrico a SMAT e Carta del Servizio, non scaricabile dal Sito ATO3, ma qui allegata).


Logo Comitato

Forum italiano dei movimenti per l'acqua

Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino

Via Mantova 34 - 10153 Torino

www.acquapubblicatorino.org

Tel. 388 8597492

 

 

Lunedì prossimo il Consiglio comunale di Torino discuterà la mozione presentata dall'ex assessore all'ambiente della Città, Enzo Lavolta del PD.

La mozione propone che gli utili SMAT siano distribuiti ai soci anziché tenerli in azienda per finanziare gli investimenti nel servizio idrico integrato che sappiamo tutti essere urgenti ed onerosi.
Non a caso il Programma degli interventi previsti per il servizio idrico integrato nell'ambito torinese, approvato dalla Conferenza dei rappresentanti degli enti locali ad aprile 2016, prevede di coprire il 76% degli investimenti, complessivamente ammontanti ad 1 miliardo e mezzo di euro per l'intero periodo di programmazione, proprio con i proventi tariffari.

L' ex assessore Lavolta dovrebbe ben sapere che i proventi delle bollette dell'acqua sono destinati per legge alla copertura dei costi del servizio idrico integrato, investimenti compresi.
Proporre la distribuzione dell'intero utile ai soci significa privare Smat delle risorse necessarie ad adempiere ai suoi compiti istituzionali, ovvero la realizzazione degli interventi necessari per un servizio efficiente e di qualità, eliminando lo spreco idrico, e tutelando l’ambiente. Prosciugare le riserve a bilancio di SMAT significa obbligarla ad impoverirsi e indebitarsi con le banche.

L'aumento sconsiderato delle bollette dell'acqua degli ultimi anni ha generato un incremento significativo dell'utile di Smat. Esso va destinato agli investimenti nel servizio idrico integrato (acquedotti, fognature, depuratori) e non a tappare i buchi di bilancio dei Comuni, Torino in primis.

Il Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino non può che condannare questa linea politica del PD e sollecita il Consiglio comunale di Torino a respingere la mozione Lavolta rinunciando una volta per tutte a mettere le mani sul bilancio di Smat, come peraltro ci ha garantito la stessa Sindaca Appendino l’8 novembre scorso, in coerenza con il proprio programma elettorale.

Torino, 16 febbraio 2017

 

 

Tutte le notizie sulla trasformazione di SMAT


Logo Comitato

Forum italiano dei movimenti per l'acqua

Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino

Via Mantova 34 - 10153 Torino

www.acquapubblicatorino.org

Tel. 388 8597492

 

La Stampa di domenica 2 ottobre 2016 (primo e secondo articolo)

dà notizia di quello che appare come l’avvio della

Privatizzazione strisciante di SMAT


Molti di noi avevano creduto che Chiara fosse l’alternativa a quel Sistema Torino che ha provocato miliardi di passivo nel bilancio comunale. Avevano pensato che avere la maggioranza assoluta del Consiglio comunale le consentisse di avviare il cambiamento, di deliberare in coerenza con il suo programma elettorale fondato sulla partecipazione, a sostegno di uno sviluppo economico in armonia con l’ambiente, a tutela dei beni comuni che garantiscono l’equità e la solidarietà tra le generazioni, i sessi, gli strati sociali.

Sta succedendo il contrario, lo dimostrano le scelte di governo dell’acqua, gestita come merce e non come bene comune, alla pari delle precedenti maggioranze.

PD – M5S dov'è la differenza?

Logo Comitato

Forum italiano dei movimenti per l'acqua

Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino

Via Mantova 34 - 10153 Torino

www.acquapubblicatorino.org

Tel. 388 8597492

 

L’emendamento votato dal Gruppo 4Stelle del Comune di Torino per rinviare all’infinito la trasformazione di SMAT SPA in Azienda di diritto pubblico denota una grave mancanza di conoscenza della questione e una incomprensibile sottovalutazione del movimento per l’acqua pubblica, delle sue lotte e delle sue analisi .

Logo Comitato

Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua - Comitato Acqua Pubblica Torino

Via Mantova 34 - 10153 Torino - www.acquapubblicatorino.org - Tel. 388 8597492

 

Programma di governo della Sindaca di Torino - Osservazioni e proposte

 

Rileviamo che il Programma di governo 2016-2021 della sindaca Appendino dedica solo una breve frase alla politica dell’acqua a pag 32: “sancire una proprietà e gestione interamente pubblica e partecipativa dell'acqua, senza scopo di lucro” riassumendo in modo incompleto quanto già stabilito dall’Art.80 dello Statuto della Città che per essere attuato richiede la trasformazione di SMAT in Azienda di diritto pubblico.

Il Programma si dilunga in azioni di breve, medio, lungo periodo per molti temi, ad es. per la qualità dell’aria, il piano del verde, la tutela degli animali, ecc. ma nulla dice in merito al governo del nostro SII Servizio Idrico Integrato, né è prevista una delega assessorile per le politiche dell’acqua.