Stemma Volvera

Abbiamo ricevuto il testo ufficiale della deliberazione n. 19 “Trasformazione di SMAT SpA in Azienda di diritto pubblico” approvata dal Consiglio comunale di Volvera (Torino) il 1° giugno 2017 (v. pubblicazione nel sito comunale e relativo verbale

Al sindaco Marusich, al vice-sindaco D’Onofrio, al consigliere comunale Sean Gambino che tanto si è impegnato per raggiungere questo felice esito, e a tutti i consiglieri comunali di Volvera, esprimiamo la nostra grande soddisfazione e apprezzamento.

La voce del Comune di Volvera viene così ad aggiungersi a quelle di oltre 30 Comuni del nostro territorio che hanno già formalizzato con specifiche deliberazioni la loro volontà di trasformare SMAT S.p.A. in Azienda di diritto pubblico, per rispettare la volontà popolare espressa nel Referendum del 2011 e per mettere al sicuro dalla privatizzazione la nostra azienda dell’acqua.

Altri Comuni seguiranno nei prossimi mesi, mentre il Consiglio comunale di Torino sta discutendo una delibera analoga.

Torino, 2 luglio 2017

 

Stemma Casalborgone

Apprendiamo con grande piacere che il Consiglio comunale di Casalborgone (Torino), nella seduta del 28 febbraio scorso, ha approvato all’unanimità la deliberazione di trasformazione di SMAT SpA in Azienda di diritto pubblico.

Un altro anello si aggiunge alla catena dei Comuni ABC dell’ ATO3 Torinese, ed altri se ne aggiungeranno nei prossimi mesi, per difendere SMAT da manovre palesi e occulte di privatizzazione, da ultima quella di espropriarla degli utili da investire nel Servizio Idrico Integrato per costringerla a cercare finanziamenti sul mercato e consegnarsi alle banche e alla finanza privata.

Il Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino dà atto al Sindaco e al Consiglio comunale di Casalborgone di aver rispettato la volontà popolare espressa nel referendum del 2011, e dimostrato che in quell’aula consiliare vive la nostra Costituzione confermata dal voto popolare del 4 dicembre 2016.

 

Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino

3 marzo 2017

 

Stemma Venaria Reale

Il Comune di Venaria Reale (TO), per dare attuazione alla volontà popolare espressa dai referendum del 12 e 13 giugno 2011 e per sostenere la delibera di iniziativa popolare per la trasformazione di SMAT in azienda speciale consortile di diritto pubblico, ha chiesto, con la Delibera del 4 aprile 2016, che la nuova azienda venga costituita.

Al Sindaco di Venaria Reale e ai Consiglieri che hanno approvato la delibera, va il nostro riconoscimento di aver rispettato la volontà popolare e di aver onorato il loro compito istituzionale di amministratori pubblici nell’interesse della collettività.

La lunga marcia verso SMAT Azienda Speciale continua.

Scarica il testo ed il verbale della delibera votata il 4 aprile 2016

 

Stemma Sciolze

Il 23 novembre 2015 il Consiglio comunale di Sciolze  (Torino) ha approvato la delibera di trasformazione di SMAT SPA in Azienda speciale di diritto pubblico.

Un altro passo verso l’attuazione della volontà popolare espressa nel Referendum del 2011, del quale diamo ben volentieri atto agli amministratori di Sciolze e al loro Sindaco.

Prossimamente altri Comuni seguiranno.

Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino

via Mantova 34 - 10153 Torino
 

Stemma Leini

Il 25 maggio 2015 il Consiglio comunale di Leini(Torino) ha approvato la delibera di trasformazione di SMAT SPA in Azienda speciale di diritto pubblico.

Un altro passo verso l’attuazione della volontà popolare espressa nel Referendum del 2011, del quale diamo ben volentieri atto agli amministratori di Leini e al loro Sindaco.

Prossimamente altri Comuni seguiranno.

Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino

via Mantova 34 - 10153 Torino
 

Stemma Susa 

 

Ieri sera il Consiglio comunale di Susa ha approvato la delibera di trasformazione di SMAT SPA in Azienda speciale consortile di diritto pubblico.

Con questa decisione, ha spiegato il Sindaco Sandro Plano, si è voluto ribadire l’assoluta contrarietà alla privatizzazione dell’acqua che invece il Sindaco di Torino non ha voluto escludere dal nuovo statuto della città metropolitana di cui è presidente. Infatti, nella recente assemblea dei Sindaci per l’approvazione dello statuto metropolitano, Fassino si è caparbiamente opposto a ripristinare la dizione “gestione totalmente pubblica del Servizio Idrico Integrato” del vecchio statuto della Provincia di Torino riducendola a “gestione pubblica del SII” nel nuovo Statuto di Torino città metropolitana.

Il Consiglio comunale di Susa ha capito perfettamente  che “gestione  pubblica” e non “totalmente pubblica” del SII significa un possibile ingresso fino al 49% dei privati , ed ha votato per l’alternativa dell’Azienda di diritto pubblico.

Ci felicitiamo con il Sindaco, il Consiglio comunale e i cittadini di Susa per aver sostenuto e approvato la delibera suggerita dal Comitato Acqua Pubblica di Torino e di aver voluto così rispettare la volontà di milioni di cittadini italiani espressa nel Referendum del 12 e 13 giugno 2011.

Torino, 29 luglio 2015

Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino

via Mantova 34 - 10153 Torino