xvideo xxnx porncuze.com porn800.me porn600.me tube300.me tube100.me
xvideo xxnx porncuze.com porn800.me porn600.me tube300.me tube100.me
24 settembre 2014 - Il Comune di Torino e il Software Open Source

logo comitato

 

Forum italiano dei movimenti per l'acqua

Comitato Acqua Pubblica Torino

c/o Arci - Via Mantova 34 - 10153 Torino

www.acquapubblicatorino.org

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

logo obbedienza civile

 

Comune di Torino e Software Open Source



Il Comitato acqua pubblica di Torino non ha risparmiato le critiche all'Amministrazione Comunale ogni qual volta le ha ritenute doverose.
Questo ci permette di esprimere, senza tema di apparire compiacenti,  un giudizio altamente positivo sulla scelta effettuata dal Comune di adottare il Software Open Source in tutti gli uffici comunali.

Ci esprimiamo su questo tema, in quanto sia l'acqua sia la conoscenza, anche quella nella specifica forma del software, sono due beni comuni che vanno trattati come tali e non come merci.
Per chi pensa tale approccio alla conoscenza sia una cosa da nerd o da  neobolscevichi rimandiamo alla lettura di Thomas Jefferson  (citato in J. Boyle “Public Domain” cap. I).

Ci teniamo a fare anche una considerazione: questa scelta, forse inizialmente dettata da una impellente necessità di risparmio, potrebbe essere nel brevissimo termine meno vantaggiosa di quanto sperato, ma sicuramente sarà più vantaggiosa del previsto nel medio e lungo termine perché restituirà all'amministrazione anche il pieno controllo del dimensionamento dell'hardware.

Questa scelta del Comune ha un'altra grande potenzialità: crea la “massa critica” necessaria per il radicamento nel territorio di quelle competenze di cui potranno avvalersi anche piccole e medie imprese, finora titubanti di fronte alla necessità di esplorare da sole un territorio in prospettiva molto vantaggioso. Questo vale tanto per le imprese utilizzatrici finali che per le imprese fornitrici di servizi software  presenti nel territorio.
Auspichiamo, di conseguenza, che, su questo tema, l'amministrazione comunale svolga un ruolo di raccordo e sviluppo per il territorio.  

Il rigore e l'onestà intellettuale che ci hanno portato altre volte a essere estremamente critici nei confronti dell'Amministrazione Comunale ci portano oggi a esprimere, su questa scelta, non un semplice giudizio positivo; ma un giudizio altamente positivo.

Scarica il Comunicato Stampa [.pdf 67Kb]