xvideo xxnx porncuze.com porn800.me porn600.me tube300.me tube100.me
xvideo xxnx porncuze.com porn800.me porn600.me tube300.me tube100.me
11 luglio 2013: Il Tar del Piemonte rinvia la sentenza sulla privatizzazione di AMIAT TRM e GTT
logo 2 sì

 

Forum italiano dei movimenti per l'acqua

Comitato Acqua Pubblica Torino

c/o Arci - Via Mantova 34 - 10153 Torino

www.acquapubblicatorino.org

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


logo obbedienza civile

 

 

Il Tar del Piemonte rinvia la sentenza sulla privatizzazione di AMIAT TRM e GTT

 

Oggi 11 luglio 2013 il TAR del Piemonte avrebbe dovuto finalmente pronunciarsi sulla legittimità delle scelte e delle procedure adottate dal Comune di Torino per la privatizzazione di AMIAT Igiene Urbana, TRM Inceneritore e GTT Trasporti locali.

Scelte in netto contrasto con la volontà espressa da 27 milioni di italiani con il Referendum del 12-13 giugno 2011 che hanno abrogato la norma che imponeva ai Comuni di privatizzare i servizi pubblici locali.
Di quel voto ci sentiamo i custodi e per questo già il 28 gennaio 2012 abbiamo presentato il primo ricorso al Tar Piemonte per bloccare le delibere con le quali il Comune di Torino apriva la strada alla privatizzazione dei suoi servizi pubblici locali.

In un primo tempo il TAR Piemonte ci ha persino negato il diritto di occuparci di queste cose e abbiamo dovuto ricorrere al Consiglio di Stato per essere presi in considerazione-

Intanto però il Comune di Torino sfornava una delibera di privatizzazione dopo l’altra, arrivando a stravolgere gli statuti della aziende comunali per compiacere i compratori, come nel caso di TRM (l’inceneritore del Gerbido) nato come struttura al 100% pubblica e trasformata in 80% privata nel giro di 24 ore.

Con i nostri avvocati abbiamo tenuto botta: ad ogni delibera abbiamo risposto con un ricorso aggiuntivo al TAR, arrivando a ben 7 (sette) ricorsi contro altrettante delibere di privatizzazione. Ricorsi molto argomentati, documentati, complessi: i giudici del TAR avrebbero dovuto arrampicarsi sugli specchi per darci torto.
Meglio evitare di pronunciarsi: l’udienza del 21 marzo è stata rinviata all’11 luglio e oggi, viene nuovamente rinviata al 21 novembre, a quando sarà presumibilmente conclusa la privatizzazione dei beni comuni di Torino.

Ma “cosa fatta capo ha” non corrisponde al nostro concetto di giustizia e di legalità .

Torino, 11 luglio 2013