xvideo xxnx porncuze.com porn800.me porn600.me tube300.me tube100.me
xvideo xxnx porncuze.com porn800.me porn600.me tube300.me tube100.me
Risposta all'articolo "Smat, sconfitta annunciata per Appendino sull'acqua pubblica"


Logo Comitato

Forum italiano dei movimenti per l'acqua

Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.acquabenecomunetorino.org

Tel. 388 8597492

 

Leggiamo increduli Repubblica del 3 Giugno che interviene con un articolo di parte sulla trasformazione di Smat, nonostante il rischio di condizionare la votazione:

https://torino.repubblica.it/cronaca/2020/06/03/news/smat_sconfitta_annunciata_per_appendino_sull_acqua_pubblica-258311727/

Secondo l’articolo, i Sindaci PD sarebbero d’accordo nel dare l’ennesimo schiaffo alla volontà popolare espressa con i referendum del 2011 bocciando l’avvio dell’iter di trasformazione di Smat, e l’esito dell’assemblea soci del 5 Giugno - che avrà appunto la trasformazione all’ordine del giorno - sarebbe scontato.

Pur conoscendo l’ostilità del PD verso l’acqua pubblica, ci sembra assurdo che gli alleati di Governo si schierino su fronti opposti a livello comunale, trattandosi di un tema di tale portata e di Torino, quarta grande città italiana.

Se davvero avvenisse quanto anticipato dal giornalista, la pessima figura dell’amministrazione comunale sarebbe assicurata: non basterà mandare un delegato per risparmiare il ceffone metaforico alla Sindaca, né basterà come giustificazione dichiarare “noi avremmo voluto”: su che basi poggia un’alleanza a livello nazionale se su un tema fondamentale come l’acqua bene comune non c’è accordo? O quell’accordo in realtà c’è, ma al più squallido ribasso, che sancirebbe l’asservimento del PD al mercato dei beni comuni e l’inaffidabilità del M5S rispetto ai suoi impegni e programmi elettorali?

Vogliamo ancora credere nella dignità della Sindaca e del movimento 5 stelle, e persino del PD che non vorrà trincerarsi dietro falsi problemi “tecnici” (leggi: la foglia di fico del CIDIU) per nascondere la volontà politica di farla finita con ogni ipotesi di ripubblicizzazione del servizio idrico.