xvideo xxnx porncuze.com porn800.me porn600.me tube300.me tube100.me
xvideo xxnx porncuze.com porn800.me porn600.me tube300.me tube100.me
Un primo passo (falso?) verso la trasformazione di SMAT S.p.A. in Azienda di diritto pubblico


Logo Comitato

Forum italiano dei movimenti per l'acqua

Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino

Via Mantova 34 - 10153 Torino

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.acquabenecomunetorino.org

Tel. 388 8597492

 

 

I Comuni soci di SMAT sembra abbiano raggiunto l’intesa per dare il via al piano di fattibilità per la sua trasformazione da Società per Azioni a Azienda di diritto pubblico.

Sarebbe una bella notizia, di cui rallegrarci grandemente se purtroppo non fosse offuscata dal fatto che il piano dovrebbe essere preparato da SMAT stessa. E cioè dal soggetto che si è sempre duramente opposto a questa ipotesi e che ancora nella recente audizione in Parlamento ha espresso la sua contrarietà alla Proposta di Legge n. 52, Daga e altri, di trasformazione delle Società idriche di diritto privato in Aziende di diritto pubblico. Quale obiettività attendersi da un soggetto così ideologicamente schierato contro?

Ma ancor più preoccupante è la rinuncia del Comuni soci ad esercitare appieno il ruolo di governo del SII del nostro territorio tramite il loro organismo politico-organizzativo ATO3 Torinese, dove i Comuni sono tutti rappresentati nella Conferenza dei Sindaci , a cui compete la programmazione delle infrastrutture idriche e degli investimenti, la definizione della tariffa, lo stesso controllo sull’azienda concessionaria del SII. E che dispone di risorse più che sufficienti per finanziare eventuali consulenze tecniche.

E’ questo potere democratico di indirizzo e controllo dei Comuni che SMAT paventa con la trasformazione, lo stesso potere che la Proposta di Legge all’esame del Parlamento estende a tutto il Paese, attuando finalmente la volontà popolare espressa nel Referendum del 2011.

Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino

Torino, 27 novembre 2018